Riapre dopo due mesi. Lourdes, si torna infine alla “casa” della speranza

Riapre dopo due mesi. Lourdes, si torna infine alla “casa” della speranza

Per due mesi nel Santuario di Lourdes i rubinetti dell’acqua alla Grotta sono rimasti serrati. Nessuno, proprio lì dove sempre c’è la coda di uomini e donne di ogni età e provenienza, che va a riempire bottiglie d’acqua limpida. Per due mesi l’infinita sequela di “ merci” degli ex voto nelle cappelle è sembrata quasi, nel silenzio, una storia del passato. Certo, si celebrava ogni giorno il Rosario alla Grotta e si poteva seguirlo in tv: ma il popolo di Lourdes, i pellegrini da ogni angolo del mondo, i malati, i barellieri, non c’erano…

Continua a leggere l’articolo da Avvenire.it cliccando qui…

 

Condividi su:   Facebook Twitter Google
16 maggio 2020, luigi-clerici