Ucraina e coronavirus: i figli dell’utero in affitto “parcheggiati” in un hotel

Ucraina e coronavirus: i figli dell’utero in affitto “parcheggiati” in un hotel

n un hotel di Kiev alcune stanze sono state allestite a reparto nido: 46 neonati, accuditi da personale professionale, aspettano l’abbraccio di chi li ha commissionati. Sono i figli dell’utero in affitto: il contratto con la madre surrogata è scaduto con il parto e i genitori committenti stranieri non possono andarli a prendere a causa del blocco delle frontiere indotto dalla pandemia.

Il problema, in Ucraina, non riguarda solo coppie francesi, come raccontava l’altroieri il sito francetvinfo.fr: sono figli di coppie inglesi, spagnole, anche italiane, impossibilitate a raggiungere l’Ucraina dalla chiusura delle frontiere.

Continua a leggere l’articolo da Ceinews.it (Avvenire.it) cliccando qui…

Condividi su:   Facebook Twitter Google
8 maggio 2020, luigi-clerici